Home    -    Associazione   -    Nino Rota   -    News   -    Stagioni   -    Programma   -    Links   -    Contatti
Tullio De Piscopo
Tullio De Piscopo nasce a Napoli nel 1946 e cresce in una famiglia di musicisti, in particolar modo di percussionisti. Tredicenne e autodidatta, lavora già nei night, poi nell'avanspettacolo. Nel 1969 frequenta il giro del jazz e nel 1971 è batterista nel gruppo di Gianni Basso e Oscar Valdambrini. Incide il suo primo disco da solo con la batteria per l'etichetta Vedette. Nel 1973 forma il Jazz Power Group e poi accompagna Astor Piazzolla in tour incidendo sei album col fisarmonicista. Nel 1974 e 1975 fa parte dei New Trolls Atomic System. Nel 1976 dirige il gruppo dei Future Percussion ed accompagna sempre più frequentemente musicisti americani in tournée in Italia. Nel 1977 collabora con Kay Winding, nel 1980 con Severino Gazzelloni, e suona con Chet Baker e Tony Scott. Nel 1981 incide il suo primo album live con Larry Nocella, Lucky Milanese e Riccardo Zegna. Si avvicina al pop collaborando a ''Vai mò'' e ''Bella m'briana di Pino Daniele e compone musiche per il cinema. Dal 1982 al 1985 collabora con Gato Barbieri, Billy Cobham, Don Cherry, Wayne Shorter, Alphonso Johnson, Gerry Mulligan, Karl Potter, Nanà Vasconcelos. Nel 1985 con il flautista Roberto Fabbriciani partecipa a numerosi concerti di musica classica nei più importanti teatri italiani. Pubblica l'album "Passaggio da Oriente". Nel 1986 suona a Milano con John Lewis e con l'orchestra Charme in un concerto-incontro fra jazz e musica classica; partecipa con un proprio gruppo al Festival di Sanremo Jazz con ospite Woody Shaw e con lo stesso gruppo partecipa ad Umbria Jazz Festival. Fra il 1987 e il 1988, per la prima volta porta la batteria nell'orchestra Scarlatti ed il jazz al Teatro San Carlo di Napoli. Compie tournée in Stati Uniti, Canada, Estremo Oriente, Brasile e Australia. Nel 1988 è in vetta alle classifiche dei singoli con ''Andamento lento'', presentata in gara al Festival di Sanremo, dove torna l'anno seguente con ''E allora e allora''. Nel 1992 è al "Festival Jazz Italiano" al teatro Ciak di Milano con una Big Band da lui capitanata e con ospiti del calibro di Lester Bowie e Famadou Don Moye. A luglio chiude la rassegna internazionale Asti Teatro assieme a Gianni Basso ed una Big Band di giovani musicisti formatasi per l'occasione. Nel 1998 pubblica I miei grandi successi con la collaborazione di musicisti internazionali. Nel gennaio del 1999, al teatro Lirico di Milano, è ospite del Gran Galà "Gerry a Milano" con la Big Band e con l'Orchestra G. Verdi diretta da Enrico Intra. Nel 2008 è tornato a suonare, dopo quasi vent'anni, con Pino Daniele, insieme agli stessi musicisti dell'epoca.
 
 
Associazione Artistico Musicale Nino Rota - Via Villafranca, 16 - 72100 Brindisi - Tel. 0831.581949 - E-Mail: assrota@libero.it