Home    -    Associazione   -    Nino Rota   -    News   -    Stagioni   -    Programma   -    Links   -    Contatti
Nicola Piovani
Pianista, compositore e direttore d'orchestra, Nicola Piovani è stato allievo del musicista greco Manos Hadjidakis. Risale al 1968 la sua prima colonna sonora mentre il debutto in un lungometraggio avviene l'anno successivo con "N.P. Il segreto" di Silvano Agosti. Comincia così una carriera che lo porta a collaborare con i maggiori registi italiani: Bellocchio, Monicelli, i fratelli Taviani, Moretti, Tornatore, Benigni e Federico Fellini. Fra gli stranieri Ben Von Verbong, Pal Gabor, Dusan Makavejev, Bigas Luna, Jos Stelling, John Irvin, Sergej Bodrov, Philippe Lioret, Daniele Thompson, Eric-Emmanuel Schmitt. Con la colonna sonora di "La Vita è bella" di R. Benigni vince il premio Oscar. Riceve inoltre tre David di Donatello (per "Ginger e Fred" di Fellini, "Caro diario" e "La stanza del figlio" di Moretti), quattro premi "Colonna sonora", due Nastri d'argento e due Ciak d'oro. Con "L'équipier" di Philippe Lioret ottiene la nomination al Cesar, il premio del pubblico e la menzione speciale della giuria al festival "Musique et cinéma" di Auxerre. Per il teatro scrive musiche di scena per gli allestimenti di Carlo Cecchi, Luca De Filippo, Maurizio Scaparro, Vittorio Gassman. Nel 1989, con L. Magni e P. Garinei, crea per il Teatro Sistina la commedia musicale "I sette re di Roma", protagonista Gigi Proietti. Come autore di canzoni, negli anni Settanta compone a quattro mani con Fabrizio De André gli album "Non al denaro, non all'amore né al cielo" e "Storia di un impiegato". Nel 1995 scrive tre canzoni per il tour teatrale di Roberto Benigni, fra le quali "Quanto t'ho amato". Alla fine degli anni Ottanta, insieme con V. Cerami fonda la "Compagnia della luna", con la quale vengono allestite "La cantata del Fiore" e "La cantata del Buffo" (1999), "Il signor Novecento" (1992), "Canti di scena" (1993), "Romanzo musicale" (1998) e "Concerto fotogramma" (2000). Tre le opere concepite per un organico strumentale più ampio: "La Pietà" (1998), "L'isola della luce" (2003) e "La cantata dei cent'anni" (2006).
 
 
Associazione Artistico Musicale Nino Rota - Via Villafranca, 16 - 72100 Brindisi - Tel. 0831.581949 - E-Mail: assrota@libero.it